piercing dall'orecchio al trago: guida completa

Piercing al trago: guida completa

Sei interessato a un piercing al trago? Vuoi sapere se fa male e quanto costa? Oppure hai già un piercing in questa zona ma stai incontrando problemi di guarigione o infezioni del cartilagine?

Da Luna, siamo appassionati di piercing all'orecchio e siamo pronti a rispondere a tutte le tue domande.

Il trago è una piccola protuberanza vicino alla guancia che protegge il canale uditivo. Nonostante la sua posizione, il piercing al trago è facile da mantenere, generalmente poco doloroso e costa tra i 30 e i 60 euro. Raccomandiamo gioielli con una barretta sottile per questo splendido piercing.

In questo articolo, imparerai tutto su questo tipo di piercing: la sua posizione, significato, costo, dolore associato, e altro ancora. Inoltre, riceverai consigli per accelerare la guarigione del cartilagine e prepararti al meglio prima di incontrare il tuo piercer. Potrai anche scegliere i migliori gioielli per il tuo piercing al trago.

Grazie alla nostra competenza, diventerai un esperto di piercing al trago!

donna con piercing al tragus


Dove si trova il trago?

Se sei interessato ai piercing all'orecchio, potresti aver sentito parlare del piercing al trago. Questo tipo di piercing sta guadagnando popolarità grazie al suo aspetto discreto, delicato e originale. È apprezzato sia dalle donne che dagli uomini.

Il trago si trova sulla superficie del padiglione auricolare ed è costituito da una piccola linguetta di cartilagine, arrotondata o triangolare, che protegge l'ingresso del canale uditivo. In alcune persone, il trago può essere troppo piccolo per ospitare un gioiello, mentre altre possono perforarlo più volte in questa zona.

Se non hai ancora un piercing al cartilagine dell'orecchio, il piercing al trago è un'ottima opzione. È generalmente poco doloroso, guarisce relativamente in fretta, è alla moda e accessibile. Sicuramente lo adorerai!

Il piercing anti-trago: una tendenza unica

Il piercing anti-trago si trova appena sopra il lobo dell'orecchio, di fronte al piercing al trago. Questa parte del cartilagine, curva e piegata, si presta idealmente all'ornamento con un anello o una barretta con due piccole sfere.


Anche se alcune persone possono confondere questa zona con il lobo superiore dell'orecchio, è importante notare che il piercing anti-trago è piuttosto raro. Infatti, è considerato doloroso e può facilmente agganciarsi, richiedendo quindi una particolare attenzione durante il suo utilizzo.

Tuttavia, nonostante questi svantaggi, il piercing anti-trago rimane una tendenza unica nel suo genere. Se decidi di adottarlo, probabilmente sarai l'unica tra le tue amiche ad averne uno, permettendoti di sfoggiare un look originale e audace.

anti traguo piercing


Storia e significato del piercing al trago

La storia del piercing al trago risale al XX secolo, ma l'arte del piercing ha origini ben più antiche, risalenti a diversi millenni fa in Africa o in Asia. In quei tempi, gli orecchini erano considerati magici e usati per allontanare gli spiriti.

Significato del piercing al trago

La parola "trago" deriva dal greco "tragos", che significa "capra". Alcuni pensano che il nome del piercing al trago sia legato ai peli dell'orecchio che crescono nelle persone anziane e assomigliano a una barba di capra, mentre altri credono che derivi dalla sua forma triangolare.

Oggi, il significato di un piercing al trago può essere associato al bisogno di distinguersi, all'affermazione di sé o come un rito di passaggio all'età adulta. Questo piercing può dividere le opinioni, ma può anche avvicinare le persone. Oltre ad essere molto popolare, il piercing al trago permette agli adolescenti di affermarsi e sentirsi valorizzati nella società, pur indossando un piercing discreto sul cartilagine.

Storia e origini del piercing

Il piercing alle orecchie risale a un'epoca ancestrale in cui era utilizzato come ornamento, ma anche come accessorio dotato di poteri magici e spirituali capaci di guarire malattie e respingere gli spiriti. I più antichi esempi di orecchini sono stati scoperti in Mongolia e datano oltre 7000 anni fa. Il piercing era anche comune in Grecia, a Roma e nell'antico Egitto, dove era considerato un simbolo di ricchezza.

Il piercing al trago ha guadagnato popolarità negli ultimi anni, ma è probabile che sia arrivato in Europa alla fine del XX secolo sotto l'influenza della cultura hippie e punk americana. Il celebre creatore di moda Jean Paul Gaultier avrebbe anche contribuito alla sua riscoperta in Francia. Tuttavia, il piercing al trago inizia solo ora ad essere accettato in Occidente.

Rihanna con piercing all'orecchio tragico


Dolore del piercing al trago: tutto ciò che devi sapere

Il piercing al trago è una scelta popolare per un piercing all'orecchio grazie al suo aspetto discreto ed elegante. Tuttavia, potresti essere preoccupato per il dolore associato a questo tipo di piercing. Ecco tutto ciò che devi sapere sul dolore del piercing al trago e come prepararti per questa esperienza.

Il piercing al trago è doloroso?

Il dolore provato durante un piercing dipende da diversi fattori, come la tolleranza individuale al dolore, le aspettative riguardo all'esperienza e il livello di stress. Se sei molto stressato, potresti provare più dolore.


In generale, il piercing al trago è leggermente doloroso, ma meno di altri piercing al cartilagine. Su una scala del dolore da 1 a 10, il dolore è circa 4/10. Il trago è abbastanza flessibile e contiene poche terminazioni nervose, il che spiega la bassa intensità del dolore provato.

Il dolore del piercing al trago può essere suddiviso in tre fasi:

  1. La prima fase è acuta e intensa, ma dura solo pochi secondi o minuti. Assomiglia a un pizzicotto.
  2. La seconda fase è più sorda e può durare diverse ore, ma scompare rapidamente.
  3. L'ultima fase si caratterizza per una sensibilità, rossore e gonfiore del piercing per alcuni giorni o settimane.

Come prepararti al piercing al trago?

Prima di farti perforare, assicurati di aver dormito bene e di essere ben idratato. Evita anche l'alcol e le droghe prima del piercing, in quanto possono aumentare il dolore e i rischi di sanguinamento.


Scegli un piercer professionale ed esperto che utilizzi materiale sterilizzato e di qualità. È anche importante discutere di eventuali problemi di salute o sensibilità particolari che potresti avere con il tuo piercer.

Infine, una volta effettuato il piercing, segui le istruzioni per la cura post-piercing del tuo piercer per evitare infezioni e favorire una rapida guarigione.

Come ridurre il dolore del piercing al trago?

Ecco alcuni semplici consigli per prepararti mentalmente e fisicamente al dolore:

  • Controlla la tua respirazione respirando dal ventre, medita qualche ora prima per ridurre il tuo livello di stress, ripeti affermazioni positive e visualizza il tuo futuro piercing al trago.
  • Parla con il tuo piercer per ottenere consigli rassicuranti. Puoi anche distrarti parlando con un amico o ascoltando musica.
  • Prepara il tuo corpo mangiando in modo equilibrato, idratandoti e dormendo abbastanza affinché il tuo organismo sia pronto a guarire. Ciò ridurrà il dolore e i rischi di vertigini durante e dopo il piercing al trago.
  • Se lo desideri, puoi utilizzare una crema anestetica per ridurre il dolore prima dell'intervento, ma evita i farmaci antidolorifici!

Si raccomanda inoltre di evitare l'uso di pistole e di preferire l'uso di un ago da parte di un vero piercer. L'ago agisce come un bisturi ed è meno doloroso, mentre la pistola strappa il cartilagine, il che può danneggi

are il tuo trago.

Seguendo questi consigli, puoi prepararti al meglio per il tuo piercing al trago e ridurre il dolore associato a questa esperienza. Non dimenticare di parlare con il tuo piercer di eventuali problemi di salute o sensibilità particolari che potresti avere e di seguire le sue istruzioni per la cura post-piercing per una guarigione rapida e senza dolore.

meditazione prima del piercing al trago


L'importanza di realizzare il tuo piercing con un professionista

Optare per un piercer professionale ed esperto è il modo più sicuro e raccomandato per farsi fare un piercing al trago. Il piercer, abituato a perforare le orecchie, dispone dell'attrezzatura necessaria per garantire l'igiene e evitare qualsiasi contaminazione. Utilizza strumenti sterilizzati monouso e indossa dispositivi di protezione.

Se non hai mai avuto un piercing prima d'ora, ecco le diverse fasi del processo di perforazione del trago:

  1. Il piercer pulisce la zona da perforare.
  2. Posiziona un piccolo pezzo di sughero dietro l'orecchio, vicino al canale uditivo.
  3. Perfora l'orecchio con un ago curvo adatto al piercing al trago e installa il gioiello.
  4. Potresti sentire un clic quando l'ago attraversa il cartilagine, a causa della vicinanza al canale uditivo.
  5. Il piercer pulisce la ferita e procede ad altre perforazioni se necessario.
  6. Una volta terminata con successo la procedura, il piercer ti darà istruzioni per la cura della ferita prima di lasciarti andare.

È importante notare che se il tuo trago è troppo piccolo, il piercing potrebbe non essere possibile. Pertanto, è consigliabile consultare un piercer in anticipo per valutare la fattibilità del piercing.

Consigli per la cura e la guarigione del piercing al trago

Il nostro corpo è una macchina straordinaria che reagisce rapidamente per chiudere una ferita quando ci facciamo un piercing alle orecchie, evitando complicazioni come infezioni e cicatrici.


In generale, la guarigione di un piercing al trago è abbastanza rapida, a differenza di un piercing realizzato con una pistola che strappa i tessuti e danneggia il cartilagine. L'ago utilizzato per il piercing al trago perfora delicatamente l'orecchio, creando un foro pulito, dritto e simmetrico.

La guarigione del piercing al trago dura generalmente tra i 4 e gli 8 mesi, che è il tempo medio per un piercing al cartilagine. Questa zona è ben protetta dagli urti e dagli agganci perché si trova al centro dell'orecchio ed è di piccole dimensioni. Inoltre, è ben vascolarizzata rispetto al resto del cartilagine.

La guarigione di un piercing al trago si svolge in tre fasi distinte:

  1. Infiammazione ed essudazione: la ferita essuda un liquido trasparente, è spesso rossa, gonfia e sensibile. Questa fase dura dai 7 ai 15 giorni.
  2. Irritazione e granulazione: il liquido essudato diventa giallastro e si solidifica per formare un tunnel all'interno del foro. Questa fase dura diversi mesi.
  3. Guarigione: il piercing non fa più male, le croste cadono e il foro è guarito.

È importante notare che queste diverse fasi possono variare se si decide di fare un piercing di superficie sul trago. Questo tipo di piercing è più problematico perché il rischio di rigetto è abbastanza alto.

Consigli per cambiare il tuo piercing e cicatrizzare il cartilagine

Quando cambiare il tuo piercing al trago?

Una volta che il tuo piercing al trago è completamente guarito, generalmente 3 o 4 mesi dopo la perforazione, puoi considerare di cambiare il tuo gioiello. Per assicurarti che il tuo piercing al trago sia ben guarito, verifica che il tuo orecchio non sia né rosso né gonfio, che il foro abbia un colore normale, che non ci sia dolore e che nessun liquido chiaro o giallastro fuoriesca dalla ferita.

In caso di dubbio, non esitare a consultare il tuo piercer, che potrà consigliarti e valutare la guarigione del tuo piercing. È importante non cambiare il tuo piercing prima che il tuo trago sia completamente guarito. Se sei molto impaziente, il tuo piercer potrebbe eventualmente effettuare il cambio dopo 2 mesi. In questo caso, ti installerà un gioiello simile ma più elegante e moderno per rafforzare la consolidazione del tuo foro.

Come favorire la guarigione del tuo trago?

Il processo di guarigione di un piercing al trago può essere lungo, ma ci sono trucchi per ottimizzare la guarigione del cartilagine e guarire più rapidamente. È importante seguire questi consigli:

  • Evita di toccare il tuo piercing, soprattutto con le mani sporche.
  • Evita i bagni, il trucco, gli shampoo e altri prodotti chimici che potrebbero irritare il piercing.
  • Evita di praticare sport, in particolare sport di contatto e sport acquatici, nelle prime settimane.
  • Sii attento agli agganci, come auricolari, capelli, telefono e vestiti.
  • Adotta uno stile di vita sano mangiando bene, bevendo abbastanza acqua e dormendo abbastanza.
  • Dormi con una fascia e evita di sdraiarti sul piercing. Cambia regolarmente le lenzuola.

È inoltre importante seguire una routine di cura per disinfettare il tuo piercing al trago. meditazione prima del piercing al trago

  • Lavati le mani con sapone e asciugale correttamente.
  • Versa un po' di soluzione salina o sapone antibatterico a pH neutro su una compressa pulita.
  • Tampona delicatamente il tuo piercing al trago e muovilo leggermente. Rimuovi lo sporco e i residui con la compressa.
  • Non usare mai cotone (carta da cucina, cotton fioc, asciugamano...).
  • Sciacqua abbondantemente con acqua tiepida.
  • Assicurati che il tuo gioiello sia ben regolato (ma non troppo stretto). Puoi usare una soluzione antisettica nei primi 15 giorni per dare una spinta alla tua orecchio.

Questa routine di cura deve essere eseguita mattina e sera per 15 giorni, poi solo la sera fino a quando il tuo piercing al trago non sarà completamente guarito. Pulendo regolarmente il piercing ed eliminando le cellule morte, i batteri e le secrezioni, favorisci la guarigione naturale del tuo corpo.

cura del piercing al tragus


Complicazioni e infezioni del piercing al trago

Il gonfiore del trago non è sempre segno di infezione. Infatti, le infezioni sono spesso lievi e si verificano quando batteri e detriti penetrano in una ferita aperta. Come identificare e trattare questa infezione?

Come trattare un piercing infetto?

Se noti che il tuo piercing al trago è infetto e i sintomi peggiorano rapidamente, come dolore intenso, una quantità significativa di pus e febbre, si raccomanda di consultare rapidamente un medico. Ti prescriverà antibiotici e ti consiglierà di riposarti.


Tuttavia, se la tua infezione è lieve (nel 90% dei casi), puoi seguire questi consigli per trattare il tuo piercing al trago infetto:

  • Aumenta la frequenza delle tue cure a due volte al giorno;
  • Usa un disinfettante durante la prima settimana;
  • Applica del freddo per alleviare il gonfiore;
  • Evita di toccare il tuo piercing;
  • Lavati accuratamente le mani e asciugale prima di toccare il tuo orecchio;
  • Evita luoghi umidi e favorevoli ai batteri (piscine, mari, ecc.);
  • Fai attenzione agli agganci;
  • Non rimuovere mai il piercing, poiché il foro potrebbe chiudersi con l'infezione all'interno.

Come riconoscere un'infezione al trago?

Un'infezione può verificarsi quando microorganismi nocivi penetrano nel corpo. In questo caso, il nostro sistema immunitario reagisce rapidamente inviando anticorpi per combattere i batteri. Le infezioni minori del piercing al trago sono piuttosto comuni poiché si trovano all'ingresso del canale uditivo.

Se il tuo piercing al trago è infetto, potresti presentare i seguenti sintomi:

  • Dolore: assicurati di non aver praticato sport né agganciato il tuo orecchio;
  • Gonfiore: puoi ridurre il gonfiore con il freddo;
  • Rossore;
  • Abbondante secrezione di pus giallastro;
  • Ferita che emana un odore sgradevole;
  • Sanguinamento;
  • Febbre.

Se presenti almeno quattro di questi segni dal giorno alla notte e i sintomi non scompaiono rapidamente, è probabile che il tuo piercing al trago sia infetto.

Le cause possono essere molteplici, come l'uso di materiale non sterilizzato (generalmente una pistola per piercing non disinfettata), un gioiello non ipoallergenico, la pratica di uno sport, un bagno o cure inappropriate.

Se il tuo piercing è recente o se lo hai agganciato, potrebbe trattarsi semplicemente di un'irritazione o di un'infiammazione.

Cicatrici ipertrofiche e cheloidi

Un cheloide è un tumore benigno che si forma durante la fase di guarigione e si presenta sotto forma di una pallina di carne inestetica sul luogo del piercing.


I cheloidi possono essere causati da cure inappropriate, gioielli troppo stretti, agganci o l'uso di una pistola per piercing. Quest'ultima è la principale causa di cheloidi nel cartilagine, poiché strappa i tessuti dell'orecchio e ne deforma la struttura.

Fortunatamente, puoi prevenire l'apparizione di queste palline seguendo i nostri consigli e consultando un piercer esperto. Se hai già sviluppato un cheloide, consulta un medico che ti indirizzerà verso uno specialista per ricevere le cure appropriate.

Prezzo del piercing al trago

Il piercing al trago è molto popolare e il suo prezzo medio varia tra i 40 e i 60 euro. Tuttavia, è importante notare che questo tipo di piercing richiede grande esperienza e pratica a causa dello spessore del cartilagine in questa zona. Il costo del piercing include la procedura di perforazione, l'uso di un ago sterilizzato e un gioiello in titanio, che è ipoallergenico e discreto. Inoltre, il piercer ti fornirà consigli sulle cure necessarie per una guarigione ottimale, oltre a servizi di follow-up in caso di complicazioni o preoccupazioni.


È importante non lasciarsi attirare dai prezzi vantaggiosi offerti dalle gioiellerie per farsi fare il trago. I materiali utilizzati possono essere di scarsa qualità e il personale potrebbe non aver ricevuto una formazione adeguata. Pertanto, si raccomanda di consultare un piercer professionale per un piercing al trago di qualità. Tieni presente che le tariffe possono variare in base all'esperienza del piercer, alla reputazione del salone e al materiale utilizzato, soprattutto nelle grandi città dove i prezzi possono essere più alti della media.

Pistola o ago per un piercing al trago?

Quando si tratta di scegliere tra una pistola o un ago per un piercing al trago, è necessario considerare diversi fattori. Innanzitutto, è necessario comprendere la differenza tra i due metodi.


Una pistola per piercing è uno strumento che forza un gioiello attraverso la pelle utilizzando un meccanismo a molla. È spesso usata per i piercing alle orecchie nelle gioiellerie e nei saloni di bellezza. D'altra parte, l'ago per piercing è un ago cavo che perfora delicatamente la pelle e inserisce un gioiello dolcemente. Questo metodo è comunemente utilizzato dai piercer professionisti.

Per un piercing al trago, si raccomanda generalmente di utilizzare un ago piuttosto che una pistola. Il cartilagine in questa zona è più spesso rispetto ai lobi delle orecchie, il che lo rende più difficile da perforare con una pistola. Inoltre

, l'uso di una pistola può danneggiare i tessuti circostanti e causare più dolore. L'ago, invece, è più preciso e permette una guarigione più rapida e meno dolorosa.

È importante scegliere un piercer professionale che utilizzi un ago sterile di alta qualità per minimizzare il rischio di infezione. Anche se una pistola può sembrare più rapida e conveniente, è meglio optare per l'ago per un piercing al trago più sicuro ed efficace.

 

Processo di piercing al tragus

Quali materiali e gioielli sono adatti per il trago?

Probabilmente hai deciso di farti un piercing al trago perché lo trovi bello, e anche noi! Tuttavia, un errore di stile è facile da commettere… Come scegliere i gioielli giusti?

Quali materiali usare?

Per preservare la salute del tuo orecchio, è cruciale scegliere materiali adatti al tuo corpo. Molti metalli come lo zinco, il rame e il nichel sono molto allergenici e sono spesso respinti da molte persone.


Per il tuo piercing al trago, si raccomanda di privilegiare le seguenti opzioni:

  • Titanio ASTM-F136: un metallo ipoallergenico, economico e molto ben tollerato dal corpo;
  • Acciaio inossidabile o acciaio chirurgico ASTM-F138: un materiale economico spesso utilizzato nella bigiotteria per orecchie;
  • Oro 14k o 18k: un metallo durevole ma relativamente costoso, disponibile in oro rosa, giallo o bianco.

È inoltre importante scegliere il colore del tuo gioiello in base al tuo incarnato. Le pelli chiare si abbinano bene all'argento, mentre le pelli più scure armonizzano meglio con l'oro. Se sei abbronzato, hai l'imbarazzo della scelta!

I migliori gioielli per il trago

Per il tuo piercing al trago, puoi essere creativo e scegliere tra un anello e uno stud (labret o barbell dritto). Situato in una parte visibile dell'orecchio, non è così discreto come sembra. Per contrastare, puoi optare per un piccolo labret (da 6 a 8 mm di lunghezza) con una testa avvitabile. Per la testa dello stud, le opzioni sono infinite: luna, stella, cuore, fiore, piccola sfera, con o senza strass, amiamo particolarmente i piccoli cristalli incastonati di zirconio cubico.


Tuttavia, se ti piacciono i gioielli un po' più vistosi e indossi già degli stud all'helix e al lobo, un anello per il trago è un'altra opzione. Scegli un diametro di 6 mm. Semplice e fantastico!

Come rimuovere un piercing all'orecchio?

Hai due opzioni:


Se è uno stud (o labret), svita la testa e tira delicatamente sulla barra per far scivolare il resto del piercing. Se è un anello sottile, disincast

Idee e ispirazioni

Il piercing tragus aggiunge un tocco rock e audace alle composizioni delle orecchie. Non c'è da stupirsi che sia indossato da cantanti come Rihanna, Pink o Miley Cyrus! Abbastanza discreto, si combina perfettamente con il conchiglione e l'helix.

Piercing al trago per uomo

In Europa, i piercing all'orecchio sono stati a lungo considerati un simbolo di femminilità e sono disapprovati da molti. Per questo motivo il piercing al tragus è poco diffuso tra gli uomini.

Tuttavia, non disperate! Il mondo sta cambiando e se voi o qualcuno che conoscete desidera davvero un piercing al trago, non esitate a farlo!

 

uomo con piercing al tragus
Torna al blog